CFP VANTINI 1839

Tirocini

I nostri allievi che frequentano i percorsi triennali di qualifica ed il quarto anno (sia nel settore meccanico che marketing), all’interno del loro percorso formativo devono svolgere, a partire dalla seconda annualità, un tirocinio presso un’azienda. Il tirocinio è un momento formativo importante grazie al quale l’azienda concorre insieme alla scuola, allo sviluppo delle competenze di ogni studente.

Durante l’esperienza del tirocinio, lo studente è equiparato al lavoratore ai sensi dell’art. 2 del Dlgs 81/2008

La Scuola Vantini ha sottoscritto a livello provinciale un ACCORDO TECNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO con UST (Ufficio Scolastico Territoriale) e Provincia di Brescia grazie al quale la formazione inerente la sicurezza sui luoghi di lavoro erogata dalla Scuola può essere riconosciuta quale credito formativo spendibile sia per l’attività di tirocinio che nel momento dell’ingresso nel mondo del lavoro a conclusione del ciclo scolastico.

L’azienda che è interessata ad ospitare tirocinanti attivando convenzione e progetto formativo con la Scuola Vantini,  è tenuta a compilare ed inviare – allegando altresì la documentazione richiesta – l’apposita sezione denominata “MODULO DI DISPONIBILITA’ AD ACCOGLIERE TIROCINANTI”. Nell’accoglimento delle domande pervenute, verrà data priorità alle aziende socie della Scuola

La formazione sulla sicurezza

Durante il percorso formativo i nostri studenti svolgono la formazione specifica e generale così come prevista dal Dlgs 81/2008 e disciplinata dall’ ACCORDO TECNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO con UST (Ufficio Scolastico Territoriale) e Provincia di Brescia

FORMAZIONE GENERALE, EROGATA SECONDO I CONTENUTI MINIMO DELL’ALLEGATO B: non deve essere inferiore a 4 ore. Viene svolta durante le ore curriculari e realizzata entro il biennio o comunque prima dell’avvio del tirocinio. E’ da considerarsi permanente e non necessita integrazioni da parte dell’azienda.

FORMAZIONE SPECIFICA, EROGATA SECONDO I CONTENUTI DELL’ALLEGATO C: non deve essere inferiore a 12 ore. Va completata prima dell’esperienza di tirocinio. La formazione affronta  i 31 rischi specifici che sono trattati in 27 presentazioni.

AL TERMINE DELLA FORMAZIONE SPECIFICA + GENERALE
Per ogni studente la Scuola compila un libretto personale che riporta i rischi trattati indicando le ore e contenuti svolti.
Ad ogni studente viene altresì sottoposto un TEST finalizzato al rilascio di un attestato. 

Libretto personale dello studente e attestato di superamento del test vengono inviati all’azienda ospitante prima dell’avvio del tirocinio.

Requisiti fondamentali per le aziende ospitanti

TIROCINIO

  1. Essere in possesso del DVR (Documento Valutazione dei Rischi) comprensivo di
    • Sezione tirocinanti (OBBLIGATORIO), in applicazione della L.85 del 3 luglio 2023 di conversione, con modifiche, del DL 78 del 04 maggio 2023 (art. 17, comma 4). Qualora l’azienda debba predisporla – essendo un documento obbligatorio – la scuola mette a disposizione un fac-simile (ALLEGATO H2) .   Qualora le aziende non siano tenute, in base alla normativa vigente (zero dipendenti), alla redazione del DVR devono comunque compilare un modulo di valutazione dei rischi relativi alle mansioni svolte dai tirocinanti utilizzando se ritengono utile l’ALLEGATO H2 fornito dalla scuola
    • Sezione minorenni (se l’allievo accolto in tirocinio è minorenne)

  1. Non adibire lo studente ad attività “proibite” dalla Legge 977/1967, modificata dal DLgs 345/1999 e dal Dlgs 262/2000

  2. Essere in regola con la vigente normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro

  3. Essere in regola con la normativa di cui alla legge n. 68 del 1999 e successive modifiche ed integrazioni (norme per il diritto al lavoro dei disabili)

RAPPORTO DI LAVORO

1.Essere in possesso del DVR (Documento Valutazione dei Rischi) comprensivo di:
  • Sezione minorenni (se l’allievo assunto  è minorenne)

2. Integrare – utilizzando l’ALLEGATO G – la formazione specifica erogata dalla scuola con la ripresa di alcuni contenuti in funzione della valutazione dei rischi relativi alle mansioni assegnate dallo studente. La formazione integrativa a cura dell’azienda non potrà essere inferiore a:
  • 2 ore: per aziende classificate a rischio basso
  • 3 ore : per aziende classificate a rischio medio
  • 4 ore: per aziende classificate a rischio alto

Adempimenti scuola e azienda ospitante

ADEMPIMENTI DELLA SCUOLA

PRIMA DELL'AVVIO DEL TIROCINIO

Consegna  all’azienda ospitante: 

  1. il libretto personale dello studente con indicato la formazione generale e specifica che ha svolto compreso i contenuti trattati e le ore svolte per ogni argomento (ALLEGATO F)
  2. l’elenco dei rischi trattati nella formazione generale (ALLEGATO B) e nella formazione specifica (ALLEGATO C)
  3. l’attestato di superamento del TEST elaborato dalla piattaforma DOCERE
  4. il giudizio di idoneità alla mansione predisposto dal medico competente della scuola
  5. la convenzione di tirocinio
  6. il progetto formativo (firmato sia dal tutor scolastico che dal tutor aziendale): deve indicare in maniera esplicita: 
    1. orario di lavoro preciso del tirocinante
    2. la possibilità che il tirocinante esca dall’azienda per lo svolgimento delle sue mansioni
  7. nomina un tutor scolastico al quale sono assegnati un numero congruo di tirocinanti
  8. consegna ad ogni tutor scolastico un vademecum che va restituito firmato

DURANTE IL TIROCINIO

  1. Il tutor scolastico controlla che il soggetto ospitante abbia fornito i DPI al tirocinante
  2. Il tutor scolastico controlla che l’azienda abbia provveduto all’attività di contestualizzazione ed informazione
  3. Il tutor scolastico verifica che i tirocinanti assegnati dall’azienda al tutor aziendale corrispondano a quanto disposto dal Decreto 195/2017
    • 5 a 1 per attività a rischio alto
    • 8 a 1 per attività a rischio medio
    • 12 a 1 per attività a rischio basso
  4. Il tutor scolastico controlla che le mansioni assegnate al tirocinante rientrino in quanto previsto dalla Convenzione e dal Progetto Formativo ed in particolare che lo studente NON sia adibito alle attività “proibite” dalla Legge 977/1967 modificata dal DLgs 345/1999 e dal Dlgs 262/2000
  5. L tutor scolastico illustra al tutor aziendale le modalità di valutazione dell’esperienza di tirocinio

TERMINATO IL TIROCINIO

  1. Il tutor scolastico raccoglie i documenti inviati dall’azienda e fornisce per il consiglio di classe un report dell’esperienza svolta dal tirocinante

ADEMPIMENTI DELL'AZIENDA

PRIMA DELL'AVVIO DEL TIROCINIO

  1. Invia alla scuola la messa a disposizione per accogliere tirocinanti COMPILANDO L’APPOSITA  NOSTRA SEZIONE SUL SITO. Nella compilazione del FORM on line l’azienda allega con upload la  sezione tirocinanti contenuta nel proprio DVR

  2. Restituisce alla scuola i seguenti documenti
    1. Convenzione firmata
    2. Progetto formativo firmato
    3. Allegato H1

  3. Verifica L’ALLEGATO F (libretto personale dello studente ): qualora i contenuti della formazione specifica trattati a scuola non corrispondano in tutto o in parte a quelli indicati nel DVR aziendale, è OBBLIGO dell’azienda ospitante INTEGRARE– utilizzando l’ALLEGATO G – la formazione specifica erogata dalla scuola con la ripresa di alcuni contenuti in funzione della valutazione dei rischi relativi alle mansioni assegnate dallo studente. 

  4. Individua  possibili rischi e relative misure di prevenzione e protezione da adottare durante il percorso di tirocinio

  5. Effettua l’attività di INFORMAZIONE stabilita dall’art. 36 del Dlgs 81/2008 e registra le attività di informazione effettuate a favore dello studente, necessarie per lo svolgimento delle mansioni assegnate (MODELLO H1)

  6. Provvede a svolgere opportuna attività di ADDESTRAMENTO in funzione dell’attività svolta ai sensi dell’art. 37 co.5 Dlgs 81/2008.

  7. Contestualizza obbligatoriamente la formazione ricevuta in ambito scolastico sulla base della propria valutazione dei rischi. La contestualizzazione può essere svolta dal TUTOR aziendale, dal RSP o da latro soggetto competente in materia di salute e sicurezza E DEVE ESSERE APPOSITAMENTE DOCUMENTATA e tenuta agli atti (ALLEGATO H1). Non è prevista una durata minima

  8. Effettua  la visita di sorveglianza sanitaria a cura del medico competente dell’azienda. A tal fine la scuola invia all’azienda il giudizio di idoneità alla mansione redatto dal medico competente della scuola

  9. Fornisce i DPI (indicandoli nellALLEGATO H1)

  10. Nomina un Tutor aziendale

DURANTE IL TIROCINIO

  1. Il Tutor aziendale controlla che il tirocinante compili correttamente ogni giorno il registro stage indicando puntualmente l’orario inizio/fine e l’attività svolta

  2. Il tutor aziendale collabora con il tutor esterno al fine dell’individuazione e realizzazione delle attività previste dal progetto formativo individuale

  3. Il tutor aziendale deve verificare il rispetto da parte dello studente degli obblighi propri di ciascun lavoratore di cui all’art. 20 del DLGD 81/2008: la violazione di tali obblighi sarà segnalata al tutor scolastico

TERMINATO IL TIROCINIO

  1. Il tutor aziendale valuta il tirocinante compilando apposita scheda fornita dalla scuola

  2. L’azienda restituisce alla scuola
    • Il registro stage del tirocinante debitamente compilato, timbrato e firmato dal legale rappresentante
    • La scheda di valutazione del tirocinante predisposta su apposito modulo fornito dalla scuola

Elenco degli allegati

Allegato
Allegato ALLEGATO A
Accordo tecnico relativo alla formazione sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro in ambito scolastico
Si tratta del testo di riferimento per l’organizzazione e gestione della formazione in materia di salute e sicurezza erogata dalla Scuola ai propri studenti prima dell'avvio dei tirocini oppure dell'inserimento lavorativo
Allegato ALLEGATO B
Argomento delle lezioni – formazione generale
Sono i contenuti trattati durante la formazione generale ai sensi del CSR 21-12-2011
Allegato ALLEGATO C
Argomento delle lezioni – formazione specifica
Sono i contenuti (elenco dei rischi) trattati durante la formazione generale ai sensi del CSR 21-12-2011
Allegato ALLEGATO D
Modulo verifica requisiti formatore
E’ la Check list che la Scuola deve compilare per ogni formatore impiegato nella formazione generale e specifica
Allegato ALLEGATO E
Registro presenze – corso base Dlgs 81/2008
Fac-simile del registro da utilizzare per la registrazione delle ore di formazione generale e specifica
Allegato ALLEGATO F
Libretto personale di attestazione della formazione
E’ il libretto personale dello studente dove vengono segnati i contenuti trattati della formazione generale e specifica con calendario e numero ore effettuate per ogni rischio
Allegato ALLEGATO G
Facsimile (per le aziende) di Libretto personale di attestazione della formazione erogata
Va utilizzato dall’azienda (inserendo apposito logo) nel caso – una volta controllato l’allegato F – debba provvedere ad un’integrazione della formazione su uno o più rischi
Allegato ALLEGATO H1
Modulo di valutazione dei rischi relativi alle mansioni svolte dai tirocinanti
Va sempre compilato dall’azienda e restituito alla scuola in modo da indicare: rischi ai quali viene adibito il tirocinante, DPI consegnati, attività svolta di informazione e contestualizzazione
Allegato ALLEGATO H2
Modulo di sezione integrativa DVR per la valutazione dei rischi relativi alle mansioni assegnate agi studenti
Fac-simile per la predisposizione della sezione tirocinanti nel caso che l’azienda ne sia sprovvista (ovvero se non è tenuta ad avere il DVR perché con zero dipendenti)

Normativa di riferimento

Decreto legislativo 345 del 04/08/1999 Attuazione della direttiva 94/33/CE relativa alla protezione dei giovani sul lavoro
D.lgs 81/2008 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.
Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori, ai sensi dell’articolo 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81
Deliberazione RL X/825 del 25/10/2013 Nuovi indirizzi regionali in materia di tirocini
Dduo RL 10031 del 05/11/2013 Nuovi indirizzi regionali in materia di tirocini – disposizioni attuative
Decreto legge nr 48 del 4 maggio 2023 misure urgenti per l’inclusione sociale e l’accesso al mondo del lavoro
Legge n.85 del 03 luglio 2023 Conversione in legge con modificazioni del decreto legge 4 maggio 2023 nr 48 recante misure urgenti per l’inclusione sociale e l’accesso al mondo del lavoro
Protocollo d’intesa 26 maggio 2022 Sottoscritto da Ministero dell’Istruzione, Ministero del Lavoro ed elle Politiche Sociali, INAIL

Iter da seguire

    1. L’azienda compila il format sul sito www.vantini.it per dichiarare la sua disponibilità ad accogliere gli allievi in tirocinio. Nella compilazione del modulo verifica contestualmente i requisiti necessari (obbligo il possesso della sezione integrativa del DVR dedicata ai tirocinanti) e carica on line
      • La sezione tirocinanti del DVR aziendale

 

    1. Il tutor scolastico raccoglie le disponibilità delle aziende ed effettua il match con gli studenti che devono svolgere il tirocinio. Verrà data priorità alle aziende socie e tenuta in considerazione la residenza degli allievi, le competenze e l’attitudine.

 

    1. Le aziende selezionate per accogliere i tirocinanti ricevono dalla scuola la documentazione da visionare e compilare (alcuni i allegati possono essere scaricati anche dal sito in autonomia dalle aziende):
      • Convenzione di tirocinio
      • Progetto Formativo
      • Autorizzazione al tirocinio firmata dai genitori (se minorenne)
      • Registro stage da compilare (viene fornito cartaceo e rilegato dalla Scuola)
      • Allegato B
      • Allegato C
      • Allegato F
      • Allegato G:libretto personale dello studente
      • Attestato superamento TEST formazione sicurezza
      • Allegato H1
      • Allegato H2 
      • Giudizio di idoneità alla mansione predisposto dal medico competenze della scuola

 

    1. L’azienda PRIMA dell’avvio del tirocinio invia alla scuola:
      • Convenzione di tirocinio firmata
      • Progetto Formativo firmato

 

    1. L’azienda effettua la visita di sorveglianza sanitaria a cura del medico competente aziendale, avendo a disposizione anche il giudizio di idoneità alla mansione predisposto dal medico competente della Scuola

 

    1. L’allievo inizia il tirocinio e l’azienda ha l’obbligo di svolgere attività di informazione e contestualizzazione e di integrare – laddove ritenuto necessario dal DVR aziendale – la formazione sulla sicurezza svolta a scuola.

 

    1. L’azienda, entro la prima settimana di tirocinio compila e restituisce alla scuola
      • L’allegato H1 (sempre)
      • Allegato G (solo se l’azienda ha effettuato l’integrazione della formazione specifica)

 

    1. Durante il tirocinio l’allievo e il tutor aziendale compilano puntualmente il registro stage indicando ogni giorno l’orario di presenza in azienda e le mansioni svolte

 

  1. A tirocinio concluso l’azienda invia alla scuola
    • Registro stage timbrato e firmato dal legale rappresentante dell’azienda
    • La scheda di valutazione del tirocinante compilando apposito modulo fornito dalla scuola
    •  
    •  
  1.  
  1.  
  1.  
  1.  
  1.  

Tirocini extra-curriculari

I tirocini non costituiscono un rapporto di lavoro, bensì una metodologia formativa ovvero una misura di politica attiva finalizzata agli obiettivi dell’orientamento, della occupabilità e dell’insegnamento o reinserimento nel mercato del lavoro.

REQUISITI TIROCINANTI

I destinatari possono essere:

  • Disoccupati
  • Lavoratori beneficiari di strumenti a sostegno del reddito
  • Lavoratori a rischio disoccupazione
  • Soggetti già occupati in cerca di altra occupazione
  • Soggetti disabili e svantaggiati

 

DURATA

Durata minima: 2 mesi

Durata massima:

  • 6 mesi se il PFI prevede l’acquisizione di competenze EQF livello 2 e 3
  • 12 mesi se il PFI prevede l’acquisizione di competenze EQF di almeno 4 livello

Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi alla segreteria della scuola, telefonare al numero 030/2791576 oppure scrivere a servizilavoro@vantini.it

CONSULTA IL SITO DI REGIONE LOMBARDIA

Modulo di disponibilità ad accogliere tirocinanti

REQUISITI PER L’ATTIVAZIONE DEI TIROCINI:

Durante l’esperienza del tirocinio, lo studente è equiparato al lavoratore ai sensi dell’art. 2 del Dlgs 81/2008, pertanto l’attivazione di un tirocinio comporta per i soggetti ospitanti l’obbligo di mettere in campo tutte le misure necessarie a tutelare l’integrità psico-fisica degli studenti

1.
L’AZIENDA DEVE DISPORRE DELLA SEZIONE “TIROCINANTI” NEL DVR AZIENDALE

(in applicazione della L.85 del 3 luglio 2023 di conversione, con modifiche, del DL 78 del 04 maggio 2023 (art. 17, comma 4)?

Qualora l'azienda NON sia tenuta, in base alla normativa vigente (zero dipendenti), alla redazione del DVR DEVE comunque compilare un modulo di valutazione dei rischi relativi alle mansioni svolte dai tirocinanti utilizzando l’ALLEGATO H2 fornito dalla scuola.

2.
L’AZIENDA DISPONE DELLA SEZIONE “MINORENNI” NEL DVR?

In mancanza della sezione minorenni del DVR non potranno essere accolti in azienda tirocinanti con età inferiore a 18 anni

3.
L’azienda NON può adibire lo studente ad attività “proibite” dalla Legge 977/1967 modificata dal Dlgs 345/1999 e dal Dlgs 262/2000


Si rammenta l’obbligo per il soggetto ospitante di

  • Essere in regola con la vigente normativa sulla salute e scurezza sui luoghi di lavoro
  • Di essere in regola con la normativa di cui alla legge 68 del 1999 e successive modificazioni e integrazioni (norme per il diritto al lavoro dei disabili)
  • Verificare i contenuti della formazione specifica trattati a scuola E SE NON corrispondano in tutto o in parte a quelli indicati nel DVR aziendale INTEGRARE la formazione specifica con la ripresa di alcuni contenuti in funzione della valutazione dei rischi relativi alle mansioni assegnate dallo studente.

  • Individuare possibili rischi e relative misure di prevenzione e protezione da adottare durante il percorso di tirocinio

  • Effettuare l’attività di INFORMAZIONE stabilita dall’art. 36 del Dlgs 81/2008 e registrare le attività di informazione effettuate a favore dello studente, necessarie per lo svolgimento delle mansioni assegnate.

  • Provvedere a svolgere opportuna attività di ADDESTRAMENTO in funzione dell’attività svolta ai sensi dell’art. 37 co.5 Dlgs 81/2008.

  • Contestualizzare obbligatoriamente la formazione ricevuta in ambito scolastico sulla base della propria valutazione dei rischi.

  • Effettuare la visita di sorveglianza sanitaria a cura del medico competente dell’azienda. A tal fine la scuola invia all’azienda il giudizio di idoneità alla mansione redatto dal medico competente della scuola
  • Fornire i DPI

  • Nominare un tutor aziendale

DATI IDENTIFICATIVI DELL'AZIENDA OSPITANTE

SEDE LEGALE
SEDE OPERATIVA - omettere se uguale alla sede legale

DATI RAPPRESENTANTE LEGALE

TUTOR AZIENDALE

L’azienda deve nominare ed indicare nella convenzione un tutor aziendale al quale può essere affidato un numero di tirocinanti congruo e previsto dalla normativa vigente (Decreto 195/2017)
  • 5 a 1 per attività a rischio alto
  • 8 a 1 per attività a rischio medio
  • 12 a 1 per attività a rischio basso

ORARIO DI LAVORO DEL TIROCINANTE

L’orario di lavoro massimo di un tirocinante è di 40 ore settimanali, dalle 6 del mattino alle 24. Non è previsto il lavoro notturno, ma è possibile svolgere il proprio orario di lavoro su turni. Fare comunque riferimento al proprio CCNL e al DVR.

INDENNITÀ DI PARTECIPAZIONE E WELFARE AZIENDALE


Thanks!

Grazie alla STAM, azienda che fa parte del gruppo Tamburini (ditta socia della Scuola), per aver realizzato la nostra nuova insegna che dopo 40 anni sostituisce la precedente per rendere ancora più bella la nostra sede.

Build
the
future!

Grazie per la preziosa collaborazione

RICEVERAI A BREVE UN DOCUMENTO RIEPILOGATIVO ALLA MAIL INDICATA

Invia il tuo annuncio!

Ti aiuteremo a trovare il candidato perfetto per le tue esigenze.

COMPILA TUTTI I CAMPI CON I DATI DELL'AZIENDA E PROSEGUI PER INSERIRE IL TUO ANNUNCIO.


COMPILA TUTTI I CAMPI E INVIA L'ANNUNCIO.


Invia il tuo curriculum!

Compila il form ed entra a far parte del nostro database.